5 motivi per cui anche i genitori liberali non dovrebbero mai lasciare che i loro figli giurino

  • Quentin Lindsey
  • 0
  • 2640
  • 495

Continuo a sentire parlare di genitori che lasciano che i loro figli giurino e ne sono un po 'perplesso.

Le mamme che conosco che permettono ai loro figli di imprecare tendono ad essere anche le più simili a me: liberali, femministe, supponenti e ben istruite.

I ragazzi che conosco a cui non è permesso imprecare provengono solitamente da famiglie religiose o molto conservatrici.

Questo mi confonde.

Ma a quanto pare ho anche perplesso le persone.

Sono stato avvicinato da altri genitori probabilmente dieci volte riguardo a quanto sono educati i miei figli. Come se fossero scioccati!

Finalmente ho avuto il coraggio di chiedere a una di queste mamme perché.

"Beh," ha detto, "Sei così schietto! E ti occupi di femminismo e politica".

Foto: autore

Alla marcia delle donne con un'amica.

E questo mi fa pensare ...

... in che modo il femminismo e le donne forti sono diventate legate all'essere scortesi e irrispettose?

E quando i religiosi ei conservatori sono diventati gli unici associati al rispetto??

Ecco i cinque motivi principali per cui i miei figli non possono imprecare e perché raramente (se mai) giuro su di loro.

CORRELATO: Va benissimo giurare di fronte ai bambini, dice la scienza

E perché queste regole hanno senso all'interno di un'ideologia liberale e femminista:

1. Imprecare mette i bambini nei guai a scuola, nello sport e in altri club / gruppi.

La maggior parte dei bambini non è abbastanza matura per sapere quando dovrebbe imprecare e quando non dovrebbe. Ciò è particolarmente vero con i bambini piccoli, la cui capacità di pensare le proprie azioni in anticipo è naturalmente limitata.

Inoltre, i nostri figli imitano naturalmente i modelli di linguaggio e le scelte di parole della loro famiglia.

Allora perché dovrei organizzare una visita a mio figlio nell'ufficio del preside o un segno sulla "lavagna cattiva" normalizzando le parolacce?

Dovremmo rafforzare l'autostima dei nostri figli, non impostarli per essere etichettati come "il bambino cattivo".

2. Imprecare limita la cerchia sociale dei tuoi figli.

Voglio che i miei figli possano essere amici di ogni bambino che pensano sia simpatico e divertente e che tratta bene le altre persone.

Se mio figlio ha l'abitudine di imprecare, ci saranno molti genitori che non vorranno averlo a giocare, o che potrebbero persino consigliare al proprio figlio di non uscire con lui.

Come risultato della mia severità, i miei figli hanno amici provenienti da diversi contesti religiosi e fedi.

Voglio che i miei figli possano uscire con chiunque vorrebbero e che le loro scelte non siano limitate ad altre famiglie che consentono il giuramento a casa loro.

Nessun genitore ha mai detto che il proprio figlio non possa uscire con qualcuno perché non giura abbastanza. Ma sappiamo tutti che succede sempre il contrario.

3. Imprecare e dire cose come "Gesù Cristo" o "Oh mio Dio" può offendere gli altri.

È qui che vengo molto confuso dalle famiglie progressiste che lasciano che i loro figli imprecino.

Non sono preoccupati che il loro bambino sia offensivo nei confronti della religione di qualcun altro?

Certo, i cristiani non sono esattamente una classe perseguitata qui negli Stati Uniti, ma questo non significa che non dovremmo rispettare le loro scelte religiose.

Non credo che nessuna religione dovrebbe dettare la direzione delle nostre leggi o delle scuole pubbliche, ma penso ancora che possiamo rispettare la santità del dio di qualcun altro.

CORRELATO: Lascio che il mio bambino di 8 anni sganci bombe F - e così dovrebbe essere ogni altro genitore

4. Imprecare può essere considerato invadente e talvolta persino minaccioso.

Sto crescendo ragazzi.

Sai quale popolazione si comporta di più come se possedesse tutto lo spazio fisico e l'energia emotiva quando sono in pubblico?

Uomini.

Iscriviti alla nostra Newsletter.

Iscriviti ora a YourTango's articoli di tendenza, superiore consigli degli esperti e oroscopi personali consegnati direttamente nella tua casella di posta ogni mattina.

Ho insegnato ai miei ragazzi per tutta la vita a rispettare lo spazio che li circonda ea non intromettersi nello spazio o nel comfort di altre persone.

Abbiamo una parola in codice, "Su e intorno", che significa "guarda in alto, guardati intorno e osserva le persone e l'energia nelle vicinanze".

Non so come cambierebbe la mia opinione sulle parolacce se crescessi qualcun altro oltre ai figli che ho in questo momento, ma per ora, voglio che i miei figli vedano che bestemmiare in pubblico spesso mette a disagio le altre persone, e può anche farli sentire insicuri.

Soprattutto quando crescono e invecchiano.

Non hanno il diritto, in virtù del loro sesso, di mettere a disagio le persone.

5. Può essere difficile per i bambini distinguere le parolacce "buone" dalle parolacce "cattive".

In casa nostra ci sono alcune "parolacce" che non usiamo mai, mai. B ****, merda, w ****, la parola R e ogni insulto razziale o etnico che puoi immaginare sono totalmente off-limits.

Quando queste parole vengono fuori nella musica o nei film, parliamo del motivo per cui sono state usate (a volte appropriate nel contesto, a volte no) e quali parole possiamo usare invece.

Ma lasciare che tuo figlio dica alcune parole "cattive" e non altre potrebbe essere troppo complesso in giovane età.

I miei figli hanno visto quanto possano essere confuse queste regole quando un ragazzo della scuola media di mio figlio maggiore si è riferito al loro insegnante di matematica come una "stronza" di fronte a sua madre.

Sua madre era scioccata dalla sua lingua, e il ragazzo ha risposto con: "Non ti importa se giuro, finché non sono a scuola!"

Allora perché questa mamma è rimasta scioccata quando suo figlio ha usato una parolaccia sessista?

Non aveva idea dell'impatto delle sue scelte di parole, oltre a cercare di non mettersi nei guai.

Per essere chiari, non reprendo troppo il linguaggio dei miei figli se qualcosa scivola. Uno dei miei figli ha gridato: "Oh diavolo no!" scherzando lo scorso fine settimana mentre guardavo il calcio.

Gli ho solo ricordato gentilmente che non gli è permesso dire parolacce.

Ho persino un'amica che lascia che i suoi figli giurino, in un modo molto intelligente.

Ecco le sue regole:

Possono dire UNA parolaccia al giorno, e può essere solo a casa loro o in macchina. La parolaccia non può essere usata contro altre persone e non può essere un insulto.

Penso che sia abbastanza intelligente. Insegna autocontrollo!

Sta anche insegnando loro a pensare alle loro scelte di parole, al contesto e se quello che dicono ferisce qualcun altro.

I suoi figli praticamente non giurano più. Suo figlio ha detto che è perché "mette sempre da parte" la sua parolaccia nel caso succeda qualcosa di veramente brutto.

Non sono sicuro che i miei figli saranno sempre educati. Sono bravi ragazzi, ma tutt'altro che perfetti.

E ci sono volte in cui non voglio che siano educati, soprattutto quando invecchiano.

Come se difendessero qualcun altro, come gli adulti che tengono cartelli intorno a loro alla Marcia delle donne con parole che non possono dire.

Abbiamo parlato dell'importanza del contesto e del motivo per cui era giusto che quelle donne reclamassero la parola "p ****".

Foto: autore

I ragazzi che marciano al nostro fianco.

Voglio che capiscano che a volte alziamo la voce e non siamo "gentili" quando sono in gioco cose importanti.

Ma c'è un tempo e un luogo.

In questo momento hanno dei limiti e l'aspettativa di parlare con rispetto.

E penso che sia ora che altri genitori salgano a bordo.

CORRELATO: Perché giurare fa bene, secondo la scienza

Di tendenza su YourTango:

10 consigli per allevare bambini perfetti, incontaminati, l'indicatore numero 1 che sei stato trascurato emotivamente come un bambino 6 cose che le persone non si rendono conto che fai perché sei stato allevato da una madre tossica L'esatto momento in cui ho interrotto il comportamento tossico di mia suocera

Joanna Schroeder è una scrittrice femminista e critica dei media i cui scritti sono apparsi su The New York Times, Time, Redbook, Cosmopolitan, BuzzFeed, Esquire, Vox e altri. Ha una laurea in studi di genere alla UCLA e sta crescendo tre bambini molto impegnati mentre lavora da casa. Seguila su Twitter per ulteriori informazioni.




Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

Articoli utili relazioni che cambieranno la tua vita in meglio
Vivide storie personali, consigli di esperti, opinioni sulle relazioni, benessere emotivo e autoaffermazione