Non c'è rivestimento d'argento nel mio aborto spontaneo

  • Vovich Lizhnik
  • 0
  • 2350
  • 87

Oggi ho il ciclo, evviva!

TMI? Poco più di 2 mesi dopo aver scoperto di aver avuto un aborto spontaneo, le mestruazioni sono un segno che a un certo punto presto io e mio marito Sam possiamo ricominciare da capo questo processo che provoca ansia, forse straziante e potenzialmente benefico.

Il 30 settembre sono andato a vedere il mio OB maschio. (Quello che ho visto una volta durante la mia prima gravidanza, dopo di che ho dichiarato che non volevo un OB maschio, in particolare quello che avevo.) Ma è un periodo di pandemia COVID e sono incinta di 9 settimane, è stato il primo disponibile appuntamento, e non volevo aspettare di sentire il battito del cuore di un altro munchkin che ero incredibilmente così pronto ad avere.

Nella stanza del paziente, senza fondo avvolta in una coperta di carta, ho aspettato di vedere il mio medico - che era già in ritardo di 45 minuti.

Durante l'appuntamento, ho parlato con Sam, che era a casa con nostro figlio di 16 mesi, perché COVID non gli ha permesso di unirsi a me al mio appuntamento. (Eravamo anche nel mezzo di una quarantena di 14 giorni in modo da poter finalmente rimanere con la famiglia da quando il blocco COVID è iniziato a marzo.)

Sam e io stavamo progettando di dire loro la buona notizia alla nostra famiglia quando finalmente avremmo potuto abbracciarli di nuovo.

A quanto pare, non avremmo portato nessuna buona notizia.

CORRELATO: 6 cose che ho imparato da 3 aborti in 9 mesi

Il dottore è arrivato circa 30 secondi dopo e il mio esame era in corso. Abbiamo visto sull'ecografia un piccolo sacco. Phew, quindi sono incinta, è stato il mio immediato pensiero di sollievo.

Ma poi il dottore ci ha detto che il bambino era troppo piccolo per sentire un battito cardiaco; misurava le dimensioni di 6 settimane. La mia faccia eccitata e nervosa, la faccia sorridente di Sam che è stato costretto a sentire questa notizia su FaceTime, inizia a svanire. La paura entra in gioco, la paura entra in gioco, le lacrime entrano in gioco. Sappiamo cosa significa.

Vengo inviato per esami del sangue per controllare i miei livelli di HCG. Se diminuiscono, è un aborto spontaneo. Sappiamo cosa significa.

Ho pianto da sola nella stanza del paziente, raccogliendo il pacchetto per i genitori in attesa che l'infermiera mi aveva dato quando pensavamo entrambi che fossi incinta. Sam è costretto a tenerlo insieme mentre prende il colpo della nostra potenziale perdita mentre si prende cura anche del nostro bambino ignaro che sembra vivere la sua vita migliore salendo e uscendo dalla griglia..

CORRELATO: Ho avuto aborti prima, ma mai come questo

Dopo due giorni e due cicli di analisi del sangue, ciò che sospettavamo è confermato. Le nostre speranze e i nostri cuori sono infranti. L'OB che era terribile nella mia prima gravidanza in realtà ha prosperato durante il nostro aborto spontaneo. È stato gentile e compassionevole e ci ha dato spazio per parlare. Ci ha detto di lasciarci addolorare, che stavamo subendo una perdita, non importa quanto fosse presto. Avevamo bisogno di sentirlo.

Ho preso il misoprostolo e mi è stato detto che mi sarebbero sembrati alcuni giorni di brutti crampi mestruali. L'ho preso quella notte, avevo crampi malvagi, diarrea malvagia e sanguinamento. Una settimana dopo, stavo ancora sanguinando e un'infermiera ha chiamato per fare il check-in.

Ho passato dei coaguli, dei tessuti, ha chiesto, come avevo fatto prima e dovrei in qualche modo sapere cosa cercare. Non credo di averlo fatto, ho risposto.

Raccomanda un altro giro di analisi del sangue. Ho intenzione di farlo quando tornerò dalla famiglia. Durante questo periodo l'emorragia ha iniziato a puzzare.

Come se guardare in basso ogni volta che vai in bagno e ricordi costantemente la tua tristezza e la tua perdita non fosse abbastanza, quella tristezza inizia effettivamente a puzzare, aggiungendo la beffa al danno. Ho chiamato il mio OB e mi ha detto di entrare.

Iscriviti alla nostra Newsletter.

Iscriviti ora a YourTango's articoli di tendenza, superiore consigli degli esperti e oroscopi personali consegnati direttamente nella tua casella di posta ogni mattina.

È venuto fuori che avevo un utero inclinato, e quindi alcuni coaguli di aborto spontaneo non erano in grado di passare e si stavano accumulando e diventando necrotici - questo era l'odore: tessuto morto accumulato. L'OB lo ha raschiato e sì, è stato doloroso, sconvolgente e scomodo come sembra.

Dopo un'altra ecografia, ha trovato ancora più coaguli. Ha suggerito un altro ciclo di misoprostolo (che ho preso), provocando un altro ciclo di effetti collaterali, ma non ha funzionato.

Quindi il giorno dopo la Giornata nazionale della gravidanza e della perdita infantile, ho avuto una dilatazione ed evacuazione.

Due settimane dopo che non abbiamo sentito un battito cardiaco, il nostro viaggio è finito. Due mesi dopo, ho avuto il ciclo. Ricomincia un nuovo viaggio.

Durante l'intero processo, abbiamo detto ad alcuni cari e ad alcuni amici intimi del nostro aborto spontaneo. Non era un segreto, ma come condividi questa notizia durante una pandemia?

Gli dici quando i tuoi amici ti inviano messaggi sulle loro gravidanze o sulle loro nascite, così possiamo rubare la loro gioia e condividere il nostro dolore? Glielo diciamo quando ci inviamo tutti a vicenda messaggi di controllo benigni e io inserirò le mie informazioni sull'aborto proprio lì? Sembra mediocre caricare le persone con la responsabilità di portare il nostro dolore.

Ho sentito molte cose durante questo processo. Molta tristezza e molta rabbia. Ad ogni annuncio di gravidanza, sento un altro chip nel mio cuore. Le persone non possono smettere di avere bambini finché non posso avere i miei?

Ho provato la terapia. Mi ha chiesto perché ero lì nella nostra prima sessione di FaceTime. Ho iniziato, beh, ho avuto un aborto spontaneo ... e lei mi ha interrotto. Mi ha chiesto se quest'anno ho avuto un vaccino antinfluenzale. Ha parlato di statistiche sugli aborti spontanei e sui vaccini antinfluenzali. Il mio sangue ribolliva, mentre mi chiedevo se dovevo riattaccare e finire. Alla fine sono intervenuta e ho detto che credo nell'ottenere il vaccino antinfluenzale, incinta o no.

Come posso fidarmi di un medico (e sì, era una vera PsyD) il cui primo passo è trovare la colpa nel proprio aborto spontaneo? (Ti prometto, signora, ho già avuto un sacco di rimproveri per me stesso, chiedendomi se ho causato l'aborto perché ho mangiato un panino al salame o ho mangiato del sushi. Per favore, vattene per un vaccino antinfluenzale.)

CORRELATO: Cosa dire (e cosa NON dire) quando una donna ha un aborto

Ho ricevuto amore e sostegno da coloro che ho detto. Ho anche avuto amici e parenti ben intenzionati dire cose che odiavo, dire cose di cui non si rendevano conto erano sconsiderate e inutili, parole che pensavano potessero essere di conforto.

Tutto quello che volevo sentire era "questo fa schifo", perché non c'è niente di positivo in questa nuvola di merda da aborto spontaneo. Questa pandemia è stata dolorosa e stancante per tutti noi, e aggiungendo questo aborto, sembrava tutto troppo. Avevo bisogno di uno spazio per raccontare la mia storia e sentire il mio dolore - il dolore di non essere in grado di dare alla nostra famiglia un altro membro, i nostri genitori un altro nipote, per dare a nostro figlio un fratello. E mentre so che queste cose accadono, c'è la preoccupazione di non sapere se un altro aborto spontaneo è imminente nel nostro futuro.

Volevo i check-in e volevo che le persone controllassero direttamente mio marito. Non mi sono mai reso conto di come si presentasse una perdita di aborto spontaneo.

Mentre questa perdita e questo dolore erano miei fisicamente, erano entrambi emotivamente nostri, ed entrambi li abbiamo sentiti - e continuiamo a sentirli - profondamente. Avevo bisogno che altre persone lo vedessero. Avevo bisogno che le persone gli mostrassero il loro amore e il loro sostegno, come avevano con me, con le parole. (E lascia che questo sia un invito ai partner e agli uomini a condividere le loro storie di aborto spontaneo).

Ai nostri amici e familiari ben intenzionati: vi prometto che parlare del nostro aborto non ci ricorderà improvvisamente un dolore di cui ci siamo dimenticati. Sentiamo una fitta ogni volta che vediamo o sentiamo parlare di una famiglia in crescita, che si tratti di un amico o di una donna incinta che cammina per strada. Proviamo gioia per le notizie entusiasmanti del nostro amato, ovviamente, ci sentiamo onorati che lo condividano con noi, ma quella fitta, la sentiamo profondamente e quotidianamente.

Quindi, comunque, ho il ciclo. E il nostro viaggio ricomincia.

Di tendenza su YourTango:

10 segni che è davvero un bravo ragazzo, non un cretino Questi 4 comportamenti causano il 90% di tutti i divorzi Che aspetto ha la padrona `` perfetta '' (secondo gli uomini) Come sapere (per SICURO) se un uomo vuole stare con te

Rachel Levy ha un master in sanità pubblica e lavora come specialista nella prevenzione del suicidio. Vive a South Philadelphia con suo marito, un figlio di 19 mesi e un cane di 9 anni.




Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.